cariche

Cariche

Un’ampia varietà di cariche è disponibile nella gamma prodotti. Quarzo e ardesia a granulometria variabile per caricare sistemi epossidici puri, microsfere sintetiche a bassissima densità per conferire leggerezza e/o lavorabilità, rame, alluminio o ferro a granulometria differenziata per favorire lo scambio termico nella realizzazione di stampi o manufatti che operano in temperatura, silice pirogenica amorfa come carica tixotropizzante, fibrette di vetro per migliorare le caratteristiche meccaniche, cariche varie per modificare le caratteristiche finali dei sistemi epossidici e poliuretanici.

CARICADESCRIZIONE DEL SISTEMASCHEDA TECNICA
CA 105Quarzo in grani. Granulometria 0,3 - 0,9 mm.
CA 115Quarzo in grani. Granulometria 0,1 - 0,5 mm.
CA 116Fibrette di vetro lunghezza 6 mm.
CA 121Alluminio atomizzato. Impalpabile. Densità 2,7 g/ml.
CA 124Ferro in polvere.
CA 131Carica sferica cava. Leggera, conferisce buona lavorabilità al sistema. Densità 0,7 g/ml.
CA 134Talco minerale.
CA 135Allumina triidrata. Consigliata per caricare i sistemi poliuretanici. Densità 2,4 g/ml.
CA 136Silice pirogenica amorfa. Tissotropizzante. Densità apparente 0,05 g/ml. reale 2,2 g/ml.
CA 150Microsfere cave. Leggerissime. Abbassano la densità globale del sistema. Densità 0,1 – 0,4 g/ml.
CA 150 SMicrosfere cave trattate. Leggere. Abbassano la densità globale del sistema. Densità 0,12 – 0,45 g/ml.
CA 152Carbonato di calcio.
CA 155Alluminio in granelli 0,5-1,5 mm. Densità 2,7 g/ml.
CA 171Alluminio granulometria <710m Densità 2,7 g/ml.
CA 172Ardesia in granelli granulometria 0,7-1,2 mm. Densità 2,6 – 2,7 g/ml.
CA 182Ardesia in granelli granulometria 1,2-1,8 mm. Densità 2,6 – 2,7 g/ml.
AS 580Carica antisdrucciolo da additivare a finiture o prodotti applicabili a rullo.